Mudra per la Paura

Cos’è la paura? A volte chiamiamo “paura” un’energia che ci pervade e che definiamo tale solo perché non sappiamo davvero cos’è e da dove viene. Da dove viene un temporale? Ci sono forze che vengono da pensieri, memorie mentali e fisiche, che portano sensazioni che chiamiamo paura. A volte, può essere aggressività repressa o chiusura alla vita, in ogni modo, i Mudra possono venirci in aiuto per comprendere e trascendere quella che chiamiamo paura.

Mudra per la paura

Mushti Mudra (Il Pugno)

Questo mudra a livello fisico, stimola l’energia del fegato e dello stomaco, aiuta la digestione e cura la stitichezza. A livello psicologico lascia andare quella paura che viene dall’incapacità di dire di no, al lasciarsi mettere con le spalle al muro, quando non si riesce a stabilire dei giusti limiti. Allora la paura è un’aggressività repressa. Quando si manifesta l’aggressività si dovrebbe subito scaricarla in qualche modo, senza aspettare: stringere i pugni, picchiare un cuscino, correre, danzare, pulire casa...(leggi anche: Mudra introduzioneRabbia l’esercizio del maestro Osho).

Come fare Mushti Mudra

  • Siedi in posizione comoda o meditativa
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo con qualche respirazione lenta e profonda
  • Di entrambe le mani piega le dita all’interno e poggia il pollice sull’anulare
  • Pratica il Mushti Mudra quando ne senti il bisogno o tre volte al giorno per 15 minuti.

Visualizzazione e affermazione proposte da Gertrud Hirishi

Mentre esegui il Mushti Mudra:

  • Immagina degli scenari in cui ti comporti in modo troppo pauroso o aggressivo
  • Ora modifica le scene e rappresentatele come vorresti che fossero
  • Per esempio potresti esercitarti a dire “no”, a modificare il tuo comportamento verso il capoufficio, il partner o i genitori
  • Il semplice fatto di dire “no”, non è però sufficiente, devi riflettere bene per trovare delle soluzioni pratiche e fattibili
  • Sia che tu stia programmando un fine settimana o ristrutturando il tuo intero piano di lavoro; in questo modo puoi allenare la chiarezza della tua immaginazione e risvegliare la fantasia
  • Ben presto la tua vita diventerà più ricca e colorata.
  • Afferma mentalmente: Io sono tranquillo/a e sereno/a in ogni situazione.

Da Mudra lo yoga delle mani di G. Hirishi, Ed. Il Punto d’incontro

Pushpaputa Mudra (Una manciata di fiori)

Questo mudra lavora sull’accettazione e l’apertura. A volte la paura ci tiene chiusi a nuove opportunità che l’universo ci propone, poi ci vogliono i ceffoni del destino a ricondurci sulla giusta strada. Ma potremmo evitare questa sofferenza se rimanessimo aperti. La legge d’attrazione è chiara, possiamo attrarre solo ciò che ha un’equivalente dentro di noi, per questo, l’igiene mentale ed emotiva è molto importante. È difficile evitare completamente i sentimenti negativi che sorgono dentro di noi, ma si può affrontarli con accettazione e trasformarli. Il Pushpaputa Mudra aiuta ad aprirti per ricevere ciò che la Coscienza universale ti dona.

Come fare Pushpaputa Mudra

  • Siedi in posizione comoda o meditativa
  • Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo con qualche respirazione lenta e profonda
  • Poggia le mani sulle cosce, come se fossero ciotole vuote
  • Le dita sono unite senza tensione, i pollici poggiati al bordo esterno degli indici

Visualizzazione e affermazione proposta da Gertrud Hirishi

Mentre esegui il Pushpaputa Mudra:

  • Le tue mani sono come fiori aperti
  • Immagina un altro fiore sopra la tua testa
  • Mentre inspiri, raggi dorati discendono da un cosmo che incarna l’amore, il calore, la gioia e la pace e scorrono attraverso i tuoi fiori aperti, fin nel più profondo di te
  • Lasciati riempire, fai una pausa di un attimo nella respirazione, mentre irradi questa ricchezza al mondo attraverso il cuore, quando espiri
  • Afferma mentalmente: Io mi apro alla gioia divina (o al potere della guarigione, alla luce, all’amore ecc. ), mi lascio riempire da essa e la irradio nel mondo attraverso il mio cuore.

Da Mudra lo yoga delle mani di G. Hirishi, Ed. Il Punto d’incontro

Buona pratica!

Leggi anche: Niente paura Rimedi di BachIntervista a Luca D’Alessandro su ansia,  attacchi di panico e depressione Emozioni innate o costruite? Nuova teoria della dott.ssa L.F. BarrettCome fare meditazioneIl Piccolo manuale dello yoga.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *