Musica a 432Hz perché fa bene?

Tutti sappiamo che un brano musicale può cambiare il nostro umore, si pensa generalmente che la causa sia il ritmo musicale o  l’associazione del brano alla memoria di un’ evento invece, cominciamo a comprendere anche scientificamente, che è proprio la sua vibrazione che modifica le nostre vibrazioni interne poiché, la materia è energia! In particolare, alcuni studi hanno portato all’evidenza che la frequenza a 432 Hz è in armonia con l’Universo, per cui, ascoltare un brano a 432 Hz riporterebbe ad una sensazione di benessere ed equilibrio perché ci riallinea alle armoniche naturali. Inoltre, alcuni studiosi affermano che non solo la musica a 432 Hz rilassa, ma favorisce la salute del nostro organismo.

“Se volete scoprire i segreti dell’Universo, pensate in termini di energia, frequenza e vibrazione.”  Nikola Tesla

432hz perchè fa bene?

Cos’ è una frequenza

La frequenza nella musica è il numero di cicli al secondo dell’onda sonora e si misura in Hertz (Hz), più alta è la frequenza superiori sono i cicli al secondo.

I Benefici della Musica a 432 Hz

  • La scienza ha ormai provato che tutto è Energia compresi i nostri corpi e vibra a frequenze diverse
  • Le frequenze hanno un’ effetto sui nostri corpi così come sulle nostre menti
  • La cimatica è la scienza che studia l’effetto delle frequenze sul mondo fisico
  • Gli studi di cimatica hanno mostrato come le frequenze sonore che attraversano acqua, aria o sabbia, alterano la vibrazione della materia
  • La frequenza a 432Hz produce la frequenza di 8 Hz (multipli di 8), che è la frequenza del pianeta Terra, dell’idrogeno, delle onde Alpha del nostro cervello, dell’ attivazione della pineale, della replicazione del DNA, dei suoni che producono i delfini ecc.
  • Alla musica a 432 Hz è legato quello che viene chiamato “L’Effetto Mozart“, diversi studi dimostrano che il corpo umano ha una vibrazione di base che va dai 7,8 agli 8 cicli al secondo, quando è in stato di rilassamento
  • Alfred Tomatis fece ricerche sulle proprietà di cura della musica e arrivò alla conclusione che la musica di Mozart è quella che ha un maggior effetto terapeutico sull’ organismo umano
  • Il dottor Victor Beasley del gruppo di ricerca presso la statunitense University of the Trees dice: “ogni cellula ha un campo magnetico che interagisce con quelli delle cellule simili vicine, dando così origine al campo magnetico di un sistema particolare all’interno del corpo umano” 
  • Andrija Puharich medico che fece ricerche sull’elettrobiologia con molte pubblicazioni scientifiche si occupò delle onde a bassa frequenza (ELF), dimostrò che le onde cerebrali degli esseri umani si accordano con queste onde che sono nell’ambiente
  • Queste onde presenti sulla Terra sono emesse ad una frequenza di 7.83 Hz (frequenza di Schumann)
  • Nei suoi studi ha evidenziato che a questa frequenza il cervello umano entra in una situazione di benessere ed equilibrio, oltre ad avere effetti benefici sull’organismo in generale
  • Andana Bosman, musicista e ricercatore norvegese ha studiato la ghiandola pineale, importante sulla replicazione del DNA e che, se stimolata, favorisce il rilascio di serotonina, con funzionalità antidepressiva e di potenziamento delle difese immunitarie
  • Gli studi hanno messo in evidenza che la ghiandola pineale viene stimolata da vibrazioni a 8 Hz
  • L’ambiente naturale trasmette questa frequenza e la musica con strumenti accordati a multipli di 8 Hz, quindi a 432 Hz
  • La meditazione porta il cervello in onde Alpha che sono a questa frequenza
  • La  cimatica parla della possibilità di curare attraverso certe frequenze, da queste ricerche l’intonazione a 432 Hz, battiti binaurali, o del brain entrainment per il benessere corpo-mente.

“Le costanti universali quali Pi Greco, la Sezione Aurea, il numero di Nepero sono intimamente collegati tra loro e con i numeri che rappresentano le frequenze a cui l’universo evideonico toroidale vibra. Queste vibrazioni non solo appaiono legate numericamente alle principali costanti fisiche quali la costante di Planck o la temperatura dello zero assoluto, ma sono collegate alle frequenze musicali della scala temperata a 432 Hz o legate alla frequenza di Schumann. Tali frequenze collegano tutti gli aspetti dell’universo e spiegano come l’universo sia frattalico, olografico, dove anche nel mito troviamo i dati per comprendere più approfonditamente gli aspetti che probabilmente l’umanità attuale, a forza di trascurare, ha dimenticato un’altra volta. Così, tali correlazioni numeriche, possono mettere in evidenza, a partire da classici problemi, quali il problema della particella nella scatola, i numeri adimensionali della realtà Evideonica, relazionandoli a semplici angoli che sono gli unici veri descrittori di tutto l’ologramma. Tali angoli, possono essere collegati ai valori numerici delle frequenze di tutte le note della scala temperata a 432 Hz e tutto l’universo evideonico sembra rispondere in armonia con tale frequenza che non nasce da una new ageana vuota idea della musica ma dall’analisi della complessità del frattale evideonico. Tutto ciò servirà ad ideare una device che produce uno Zero Point Energy (ZPE) in grado di spiegare alcune fenomenologie ancora poco note che vanno dal movimento degli Ufo alla traslazione nello spaziotempo delle informazioni, all’utilizzo delle frequenze binaurali, ai fenomeni erroneamente definibili paranormali, che invece appaiono normalissimi. Più propriamente il funzionamento di tale device non può essere messo in discussione poiché si basa su principi ben noti di fisica, anche se non completamente chiariti definitivamente. Si potrà invece discutere sul miglior modo di costruire questa proposta di device ma non ha senso mettere in dubbio il funzionamento ed il principio della cosa. Io mi sono limitato a mettere assieme osservazioni fatte da altri che non si erano accorti che già avevano in mano la risoluzione del problema”. Corrado Malanga, Evideon a 432Hz

Musica a 440 Hz o 432 Hz Storia

  • Gli strumenti musicali oggi sono accordati sulla frequenza standard di 440 Hz, cioè la nota “La” emette 440 vibrazioni al secondo
  • Nel XVIII secolo tutti i libri di musica sia in Europa che in America indicavano l’accordatura a 432Hz
  • Nel 1939 in una conferenza internazionale a Londra, Joseph Goebbels, gerarca nazista, cercò di far approvare una frequenza standard a 440 Hz, la motivazione sembra essere stata la capacità della musica a 440 Hz di tenere i soldati più attivi; ma poi scoppiò la seconda guerra mondiale e si aspettò il 1953 e la frequenza standard a 440 Hz fu approvata
  • Ci furono molte polemiche tra compositori e musicisti, soprattutto in Francia e ancora oggi, esiste un movimento “Rivoluzione Omega” che si batte affinché la frequenza standard di accordatura degli strumenti musicali sia riportata a 432Hz per tutti i benefici di cui abbiamo accennato prima
  • Inoltre, alcuni autori del movimento Rivoluzione Omega pensa che ci sia una cospirazione del potere a non riportare la musica allo standard di 432Hz per mantenere le persone in uno stato di tensione e instabilità in modo che siano più controllabili
  • Certo, sarebbe opportuno eseguire ulteriori esperimenti per dare delle risposte più esaurienti, ma ognuno di noi può fare esperienza personale ascoltando un brano a 440 Hz e a 432 Hz e sentirne le differenze sul corpo e sulla mente.

Conclusione

Di solito non scrivo una conclusione nei miei articoli, poiché credo che ogni lettore crei la sua personale dopo la lettura di un’informazione. In questo caso però, mi spingo un po’ poiché sono convinta che un giorno potremo curarci attraverso le vibrazioni e l’utilizzo dell’energia quindi, già da ora consiglio, in caso di qualsiasi malattia fisica, di stress, di disturbi di qualsiasi genere, di ascoltare la musica a 432 Hz e sentirne i benefici.

Bibliografia

Cd

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: